b8b5d0bcca2d423088149f9ee6395cbc.jpg
8ae0657bca713eddcffd08ff1e898886.jpg
Cultura - IRAN SHEEDEE TRAVEL AGENCY

Posta nel Medio Oriente nella zona di passaggio per eccellenza, l'Iran è stato un luogo di riunioni culturali, spirituali e politiche tra l'oriente e l'occidente. Asiatici (gli abitanti dell'Iran prima dell'arrivo degli iraniani), Semiti, Ariani, e più tardi Greci, Arabi, Turchi, Mongoli ed Afgani invadono queste terre, le popolano, se le disputano, creandosi degli imperi immensi le cui epopee di Alessandro, di Gengis Khan o di Tamerlano danno la misura.

 Per il linguista e lo storico infatti, l'Iran non è soltanto il territorio politico così come viene denominato oggi. È tutto il dominio nel quale si è esteso la civilizzazione iraniana, in primo luogo l'Afganistan, ma anche l'India settentrionale, quindi, al di là dell’Amu-daria, il paese di Bukhara e Samarkand e, più ad est ancora, fin nel pieno del Turkestan cinese, le vaste regioni che formano ciò che si chiama l'Iran esterno". Le invasioni hanno costantemente coperto l'Iran, e lo hanno devastato e ricostruito successivamente. Alle conquiste civilizzatrici si aggiungono le invasioni devastatrici che hanno tutte più o meno introdotto elementi importanti nel popolamento e nella cultura. La conquista che più segnò il paese, è quella degli Arabi che apportarono con l'islam uno degli elementi essenziali della civilizzazione d'oggi. Così, l'attuale cultura iraniana è un insieme delle culture lontane e vicine al paese.

Storicamente l'Iran esisteva prima dell'arrivo degli iraniani (Ariani). Gli iraniani hanno dunque imposto la loro Religionee, la loro lingua, i loro costumi ed i loro nomi ad una popolazione originale di cui hanno tuttavia raccolto l'eredità culturale e molto certamente etnica.Ancora oggi l'Iran è come se fosse un impero, che riunisce popoli molto diversi, ma che sono amalgamati dall'impiego crescente del farsi, dialetto della regione del Fars (la forma arabizzata del Parte), regione che ha dato il suo nome al paese (la persia).Il farsi ha svolto in Iran il ruolo tenuto negli italiani dal dialetto toscano del periodo dantesco

Nel corso della sua storia, l'Iran non è stato mai colonizzato, anche quando le potenze straniere lo dominavano, non soltanto ha conservato la sua identità propria e la sua originalità ma ha assorbito ogni volta gli invasori apportando a se stesso una ricchezza filosofica ed artistica, scientifica e religiosa che non aveva mai conosciuto. All'inizio del 13° secolo, i Mongoli, con a capo Genghis Khan, distrussero molte città e numerose scritture sulle scienze persiani, ma i suoi successori,gli Ilkhanidi (1253-1335), furono paradossalmente degli attivi protettori dell'arte e della cultura persiana lasciandosi dietro monumenti sfarzosi ed una ricca eredità culturale, Tamerlano distrusse tanto al suo passaggio ma i suoi successori,i Timuridi (1381-1505), si trasformarono in veri mecenati. È grazie alla ricchezza della cultura del popolo iraniano che ciò poté essere possibile.

 

Fin dall'arrivo dell'islam, gli iraniani contribuirono attivamente alla propagazione ed all'arricchimento della cultura islamica nel mondo stesso dell'islam. Durante i periodi dove i centri dei califfi Arabi erano in piena espansione, l'Iran fu un centro culturale, scientifico ed artistico, ragione per la quale, ha sempre usufruito di una situazione privilegiata e distinta come paese islamico. Visitando l'Iran, constaterete a quale punto la sua cultura si distingue da quella degli altri paesi musulmani. Le scuole scientifiche ed i centri culturali dell'Iran hanno offerto al mondo grandi scienziati e pensatori famosi. Tra i più celebri personaggi del paese possiamo citare Avicenna, Al-Razi (Rhazes), Farabi, Biruni, Khaje Nassire Tussi, Kharazmi, omar Khayyam, Saadi, Hafez, Molavi e Molla Sadra.

Il migliore modo per conoscere la cultura iraniana, è prendere contatto diretto con loro. Si apprenderà così ciò che non si può trovare in alcun libro. Normalmente la famiglia iraniana è ospitale e fin dall’inizio, si può entrare nella famiglia e prendere conoscenza del loro modo di vita. Costituendo un’immagine caratteristica della cultura iraniana, l'ospitalità è in verità una delle ricchezze di questo paese. Gli iraniani praticano l'ospitalità verso gli stranieri come un dovere ed osservano un codice di cortesia nei dettagli nella quale l'ospite si perde. Per conoscere meglio la cultura iraniana, studiate gli argomenti presentati sotto. Rappresentano ciascuno una parte della cultura del paese.