b8b5d0bcca2d423088149f9ee6395cbc.jpg
8ae0657bca713eddcffd08ff1e898886.jpg
città

  Semnan è il capoluogo di una regione dallo stesso nome. Nonostante la sua grande dimensione, la regione di Semnan è abitata praticamente soltanto nella sua parte più settentrionale. Il resto della regione è occupato dal Dashte- Kavir, un deserto di sale le cui condizioni estreme di calore e di aridità si oppongono ad una forte presenza umana. Semnan era precedentemente una tappa vitale sulla grande arteria trasversale dell'Iran del Nord che permetteva alle carovane di passare nel deserto. I monumenti più interessanti della città sono la moschea del venerdì, la moschea di Shah e la porta di Arg che è la sola sopravvissuta alla demolizione della cittadella. Semnan si trova a 228 km ad est di Teheran.

 

Damghan

Damghan

La piccola città di Damghan, 105 km ad est di Semnan, interesserà particolarmente i dilettanti d'architettura islamica, poiché conserva costruzioni di epoche Abbasside e Selgiuchide. La località di Damghan è occupata dalla preistoria e gli scavi sono stati effettuati a Tappeh Hessar (4° millenario a.C) appena fuori della città. Damghan è stata anche identificata come la località probabile di Hekatompylos, la "città dalle cento porte", centro ellenico sotto Seleucidi (330-250 a.C) quindi capitale dei Parti verso 200 a.C. Hekatompylos si trovava su una delle principali vie di commercio che collegano l'Asia centrale ai porti del Mediterraneo. Come Semnan, Damghan ha molto sofferto per i terremoti e per le invasioni dei popoli dell'Asia centrale.

 Ia moschea Tarik Khaneh di Damghan è una delle rare costruzioni dell'inizio del periodo Abbasside ancora visibile in Iran. È considerata come un esempio tipico di transizione tra l'arte Sassanide e l’architettura islamica. Fra le costruzioni islamiche di Damghan, occorre citare la moschea del venerdì, il torre tombale di Pire- Alamdar (caratterizzata dall'impiego di disegni in mattone) e di quaranta ragazze.

Bastam

A 70 km ad est di Damghan, si trova la piccola città di Bastam dove si visiterà il complesso del mausoleo del Sheikh Bayazide Bastami (due moschee, un torre tombale, due mausolei ed i resti di una cittadella), il mistico famoso del 9° secolo. Il suo mausoleo è un luogo di pellegrinaggio vivo.