b8b5d0bcca2d423088149f9ee6395cbc.jpg
8ae0657bca713eddcffd08ff1e898886.jpg
città

Il Mar Caspio, con una superficie di 424.200 km² e di una profondità media di 170 m, è il più grande lago del mondo. Si divide tra l'Iran, l'Azerbaigian, la Russia, il Kazakistan ed il Turkmenistan. Le coste del mar Caspio si estendono su 657 km del territorio iraniano. La riva meridionale del mar Caspio si estende come una banda coperta di belle foreste dense. Attualmente, il territorio iraniano comprende il 7,6% di foreste (12.526.282 km²) di cui 19% è costituito dalle foreste del sud del Mar Caspio.

 

 Le regioni di Ghilan, di Mazandaran e di Golestan occupano tutta la zona costiera del nord dell'Iran. Si estendono rispettivamente da ovest ad est e presentano una varia topografia . La costa riceve da 1500 a 1800 mm di precipitazioni all'anno e si presta alla coltura del riso, del tè, del cotone, delle olive e degli agrumi. Il Mar Caspio si è situato ad una trentina di metri sotto il livello di mare. L'occupazione umana sulla costa è molto densa.

 La catena dell’ Alborz, che costituisce un ostacolo molto difficile tra il altopiano iranico e le terre basse del litorale del Mar Caspio, impedisce alle nuvole del mare di raggiungere l'interno del paese. Di conseguenza, i lati del nord dell’ Alborz sono coperti di foreste spesse, i suoi lati del sud sono praticamente privi di vegetazione. La pendenza del nord del massiccio ripara una fauna importante. La catena si prolunga da Nord-ovest a Nord-est dove le montagne sono meno alte. I contrasti si stabiliscono allora da ovest a est , in funzione dell'umidità più o meno grande, della densità, del tappeto vegetale e dei gruppi etnici.

L’Alborz conta molti picchi, sopra 4000 metri, di cui il più alto è Damavand (5671 m), il punto culminante del paese. L'incrocio dell’ Alborz con la strada permette non soltanto di vedere paesaggi spettacolari, ma apprezzare la rapidità con la quale è realizzata la transizione da un clima desertico ad un clima quasi subtropicale. Indipendentemente dall'itinerario scelto per attraversare la montagna, le impressioni sono forti all'entrata nella pianura. La costa del mar caspio è una destinazione di fine settimana e di vacanze molto preferita dagli iraniani, soprattutto dagli abitanti della capitale. Le foreste e le montagne di questa zona si prestano a belle escursioni. Qui, non occorre cercare siti archeologichi interessanti;si va al nord per vedere l'Iran verde!