b8b5d0bcca2d423088149f9ee6395cbc.jpg
8ae0657bca713eddcffd08ff1e898886.jpg
città

Ardebil è il capoluogo di regione dallo stesso nome. È situata a Nord-ovest dell'Iran e ad ovest del Mar Caspio. La strada che conduce da Tabriz al Mar Caspio passa per Ardebil. Ad Ardebil, fa freddo gran parte dell'anno. Gli abitanti di Ardebil parlano l’azeri e discendono dai Turchi dell'Asia centrale che sono arrivati in Iran a partire dal 10° secolo. Ardebil è un luogo importante d'allevamento in Iran ed i suoi prodotti di latte e miele sono fra i migliori del paese.

Ardebil era precedentemente un importante centro sufi ed è famosa soprattutto per essere la città d'origine dei sovrani Safavidi (1501-1722), che discendono da Sheikh Safioddin Ardebili (1252-1334). Sheikh Safioddin era un mistico famoso i cui discendenti crearono nella città la comunità teocratica da cui è nata la dinastia Safavide. L'attrazione principale di Ardebile è lo splendido mausoleo di Shiekh Safioddin.

 

L'Iran è circondato dalle montagne del cretaceo e del terziario di cui alcune d'origine vulcanica hanno generato fonti termali e minerali. Attualmente, esistono in Iran più di 500 fonti termali e minerali identificate che sono utilizzate tanto per il consumo che per le cure.La maggior parte di queste fonti si trova nella regionedi Ardebil. La città di Sareyn, a 28 km da Ardebil, è famosa per le sue fonti calde che sono situate sotto il monte Sabalan. Queste fonti contengono zolfo e degli altri minerali, che servirebbero a curare malattie. Sareyn è il piu importante centro d'idroterapia del paese e costituisce il migliore punto di partenza per salire sul monte Sabalan che culmina a 4811 m. In estate, i nomadi di Shahsavan si insediano ai piedi del Sabalan.

Le attrazioni della città:

Il mausoleo di Sheikh Safi

Il Bazar

Il museo d'etnologia

 I ponti storici